VANDANA SHIVA a Pordenonelegge 22 settembre 2013

CONFERENZA STAMPA CON VANDANA SHIVA

Il giorno 22 settembre 2013 ,assieme ad altre  associazioni ambientaliste che hanno aderito alla iniziativa, si terrà una conferenza stampa con Vandana Shiva per ribadire la nostra contrarietà agli OGM in agricoltura e per forzare la Regione FVG e il Governo italiano ad impedire l’introduzione degli ogm sul territorio  nazionale.

Infatti la nostra Regione, negli ultimi mesi,  ha subito l’ennesimo attacco, perpetrato all’ambiente e alla salute di tutti i viventi, da parte una lobby di agricoltori i quali, impunemente,  hanno seminato, coltivato e tra poco  venderanno mais  geneticamente modificato, senza che le Istituzioni pubbliche nazionali e regionali impedissero tale abuso.

Ora  le nostre istituzioni Statali e Regionali, spinte dalla volontà  di ovviare in fretta alle falle normative esistenti in materia, determinate dalla loro stessa latitanza,   stanno attuando dei provvedimenti precari e temporanei che introdurranno gli OGM sul nostro territorio.

In particolare la Regione FVG, per prima, ha già modificato la legge regionale 5/2011 che vietava la coltivazione degli OGM,togliendo il divieto di semina e coltivazione, ed introducendo le norme  per la coesistenza tra le colture.

Queste scelte sono estremamente pericolose per la salute e l’ecosistema e la coesistenza con le produzioni transgeniche determinerà un ampliamento delle problematiche produttive e decisionali per l’intera filiera produttiva, dall’agricoltore, al trasformatore, al distributore, mettendo in ginocchio gli altri sistemi agricoli

Assieme a Vandana Shiva noi proporremo:

  • Che I SEMI, siano considerati BENI COMUNI (perché alla base del concetto di Sovranità alimentare)  e quindi siano proprietà di tutti.
  •  Che venga considerata la necessità di continuare e implementare lo scambio di varietà autoctone e antiche e che non siano assoggettate a nessun brevetto
  • Che per quanto riguarda la semina, la coltivazione e il commercio di OGM a scopo alimentare umano o animale, i COMUNI del FVG, al fine di tutelare la biodiversità, il principio di sovranità alimentare e la salute dei propri cittadini, inseriscano come principio fondante dei loro Statuti il “Principio di precauzione”.
  • Che i Comuni del FVG si dichiarino OGM-FREE aderendo alla campagna “Comune antitransgenico”.
  • Che i Comuni del FVG si attivino per fare in modo che  la Regione riveda le proprie scelte in materia di OGM e applichi le normative previste dai regolamenti comunitari(es: Reg. CE del 13/07/2010 art. 2.4)per rendere la Regione OGM-FREE.
  • Che le nostre istituzioni promuovano presso l’Unione Europea  la revisione della  direttiva 2001/18/CE per favorire la libertà di scelta degli stati membri di vietare le coltivazioni ogm sul loro territorio(già in atto dal 2010 con una proposta di modifica) e per una Europa libera dagli OGM sulla base dei principi della Sovranità Alimentare.
  • Che vengano immediatamente distrutte le coltivazioni OGM presenti sul territorio friulano  impedendone la raccolta: essa  significherebbe l’ennesima beffa ai danni della volontà della maggioranza dei cittadini che non vogliono gli OGM sui nostri territori.

Coordinamento per la tutela della Biodiversità in FVG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...