RACCOLTA FIRME ANTI-OGM RAGGIUNTA QUOTA 10 MILA

Mentre la Commissione europea promuove l’azione di Giorgio Fidenato e le semine di mais Mon 810 in Friuli Venezia Giulia, nella piccola regione al centro delle polemiche cresce il movimento anti-Ogm. Il coordinamento per la biodiversità del Friuli Venezia Giulia, assieme ad altre organizzazioni ambientaliste e di categoria, ha promosso in tutta la regione e su internet (www.change.org) una raccolta firme per “Un Friuli Ogm free, in un’Europa Ogm free”. Una raccolta che, tra petizione on line e firme in calce, ha già raggiunto quota 10 mila adesioni. «Questa iniziativa si accompagna alla proposta di delibera per i consigli comunali, già fatta propria da Tramonti di Sotto e altri – ricorda l’assessore di Tramonti di Sotto Gregorio Piccin –. Per ciò che riguarda il mio territorio invito i frequentatori della valle, i turisti di passaggio a sostenere con la loro firma questa petizione (i moduli sono disponibili al forno sociale, alla latteria sociale e al minimarket). L’iniziativa ci serve per aiutare la presidente Serracchiani ad avere, sull’attacco Ogm in regione, la stessa energia dimostrata per le questioni industriali».

Dal Messagero Veneto di mercoledì 12 febbraio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...