LEGA NORD CONTRO GLI OGM TOCCA AGLI ALTRI SCHIERARSI

LEGA NORD CONTRO GLI OGM TOCCA AGLI ALTRI SCHIERARSI

SACILE Amministrazione comunale chiamata a una nuova dimostrazione di tenuta. Il banco di prova nella fattispecie è la questione Ogm. Si parlerà, infatti, di salvaguardia del territorio comunale dalla coltivazione di organismi geneticamente modificati nella riunione congiunta che la prima (si occupa di urbanistica, pianificazione del territorio, lavori pubblici, ambiente, economia, attività economiche e produttive) e la terza commissione consiliare permanente (competente per sicurezza sociale, protezione civile, sanità e assistenza), presiedute rispettivamente da Maurizio Coan e Martina Brescacin, terrà giovedì, alle 18, nella sede municipale di piazza Manin (sala riunioni dell’urbanistica). L’argomento è stato portato all’attenzione del consiglio comunale nell’ultima seduta con un ordine del giorno presentato dal candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Gianfranco Zuzzi, e finalizzato ottenere la salvaguardia del territorio comunale dalla coltivazione di organismi geneticamente modificati. In quella sede la maggioranza ha dato dimostrazione di non avere un comune pensiero con la Lega Nord dichiaratamente schierata contro gli Ogm a tutela dell’ambiente e della salute umana. Anche per questo, dopo l’intervento di illustrazione di Zuzzi, l’assessore Carlo Spagnol ha chiesto la sospensione della discussione e il rinvio dell’ordine del giorno alla competente commissione consiliare. Proposta che ha trovato favorevoli il vicesindaco Vannia Gava, l’assessore Placido Fundarò, il capogruppo Simone Bortolan, i consiglieri Isidoro Gottardo e Giovanni Buttignol. Il proponente a sua volta si è allineato alla richiesta e quindi ha ritirato l’ordine del giorno. Di qui la convocazione congiunta delle due commissioni. «A oggi – spiega Zuzzi – non abbiamo la certezza scientifica che gli Ogm siano innocui per la salute umana e per l’ambiente. Con la nostra mozione, pertanto, chiediamo al sindaco e alla giunta tutta di impegnarsi a esprimere la propria contrarietà alla sperimentazione, coltivazione e allevamento di organismi viventi, sia vegetali sia animali, ottenuti mediante manipolazione genetica, su tutto il territorio comunale, a dichiarare, inoltre, con i provvedimenti conseguenti, il Comune di Sacile “Comune Ogm free” e a introdurre nei servizi di ristorazione collettiva gestiti dal Comune (mense scolastiche) un sistema informativo chiaro indicante l’eventuale presenza di Ogm negli alimenti somministrati. Sono convinto che l’amministrazione comunale tutta opererà a favore di una mozione che coinvolge indistintamente ognuno di noi». Le tesi del rappresentante del M5S sono state condivise in consiglio comunale anche dal Partito democratico. Nella prossima riunione congiunta delle due commissioni si capirà se la posizione della Lega Nord contraria gli organismi geneticamente modificati sarà condivisa anche dalle altre forze di maggioranza o si andrà alla rottura, oppure si troverà una soluzione di compromesso.
Dal Messaggero Veneto del 04 novembre 2014 Mario Modolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...