Agricoltura intensiva e falde acquifere in FVG

Innanzitutto dobbiamo rilevare che il Dipartimento di Geoscienze dell’Università di Trieste pare abbia abbandonato tutta una serie di giustificazioni, in precedenza usate, per sostenere la “strozzatura” delle fontane fino a 0,1 litri al secondo. La principale fra queste era la questione della ricarica delle falde, ma si sollevava anche la questione della diluizione dei reflui nelle fognature, che avrebbe impedito il corretto funzionamento dei depuratori ed anche il costo dell’energia elettrica consumata dalle idrovore per pompare in laguna l’acqua fuoriuscita dai pozzi. Abbiamo già demolito in varie occasioni queste pseudo – argomentazioni e pertanto non ci soffermeremo ulteriormente su tali problemi. Il Prof. Cucchi quindi arretra, dalle posizioni precedentemente espresse e si barrica dietro il problema dell’inquinamento. Innanzitutto devo dire che stiamo ancora aspettando risposta a un quesito fatto a Cucchi e ai suoi ricercatori, lo scorso mese di marzo, a Cervignano del Friuli: come mai nei pozzi di San Giorgio di Nogaro non si à mai trovata traccia di atrazina mentre, per esempio, in un pozzo “battuto” a Terzo di Aquileia nel 2003, alla profondità di 180 metri, si era rilevata la presenza, del suddetto e peraltro oramai proibito, erbicida, in concentrazione superiore ai limiti di legge? Questo rilievo innanzitutto significa che, dove ha potuto, l’atrazina (qui vista più che altro come “tracciante”), non solo è andata in profondità nelle falde, ma è anche migrata verso sud, già molto tempo fa. Questa fotografia della situazione quindi ci dice che già, da tempo, non abbiamo più l’acqua purissima di 18 mila anni fa, ma qualcosa di più recente. Fa piacere d’altra parte che ci si preoccupi della salute del “Popolo delle Fontane” problema che ovviamente sta a cuore più di tutto a noi che siamo i diretti e unici, utilizzatori dell’acqua dei pozzi artesiani. Peraltro, il Prof. Cucchi, dice una cosa giustissima quando denuncia l’inquinamento dell’acqua di falda a causa dei “fertilizzanti usati nei campi”; era ora che si proclamasse chiaramente una così importante verità. Immaginiamo quindi di vedere il Prof. Cucchi come nostro alleato nella battaglia per la prevenzione dall’inquinamento, cioè a combattere contro ogni attività antropica che vada a contaminare il suolo, il sottosuolo e le falde acquifere. E’ finito il tempo delle parole e bisogna passare ai fatti e questo, in primo luogo, significa ridurre drasticamente l’utilizzo dei fertilizzanti in agricoltura principalmente nelle coltivazioni agricole sopra la linea delle risorgive. Invece ridurre la portata dei pozzi artesiani è solo un ritardare il problema dell’inquinamento dell’acqua di falda; il vero approccio scientifico sta nel combattere le cause dell’inquinamento, cioè, nella fattispecie, ridurre drasticamente l’utilizzo dei nitrati in agricoltura.
Il 15 dicembre presenteremo in Regione le oltre 10 mila firme contro la strozzatura e il contatore alle fontane e il 17 dicembre, in occasione di una conferenza contro gli OGM a San Giorgio di Nogaro, con relatore il biologo Gianni Tamino, lanceremo anche la campagna contro i nitrati in agricoltura e la monocoltura del mais. Infine se la Regione è intenzionata a finanziare (come prevede l’art. 50 del PRTA) la saracinesca e il contatore alle fontane, anche se con una cifra minima di 100 euro per pozzo, allora ci troviamo di fronte alla cifra esorbitante di 5 milioni di euro, soldi che invece chiederemo vengano destinati per gli allacciamenti alle “doppie fognature” già pronte a San Giorgio di Nogaro, Cervignano del Friuli e Torviscosa.

Coordinamento di Difesa Ambientale della Bassa Friulana

Gazz_20_11_14_cucchi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...