Ogm: ogni Paese Ue può vietarli, ok da Europarlamento

I ministri Martina e Galletti: «Un grande risultato dell’Italia, altro che semestre europeo improduttivo». Ma in Friuli si annuncia: «Pianteremo mais transgenico in serra»

L’Europarlamento ha approvato (480 sì, 159 no e 58 astenuti) la direttiva che consente a ogni singolo Paese membro di limitare o proibire la coltivazione di organismi geneticamente modificati (Ogm) sul proprio territorio nazionale, anche se questi sono autorizzati a livello europeo. Il compromesso finale fra Commissione europea, Consiglio Ue e Europarlamento è stato raggiunto nell’ultimo giorno del semestre di presidenza italiana dell’Ue. Secondo la Coldiretti nell’Ue nel 2013 erano solo cinque Pesi su 28 a coltivare Ogm (Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Romania), con 148 mila ettari di mais transgenico Mon810 piantati, di cui il 92,5% in Spagna.
«Grande risultato dell’Italia»
«È un grande risultato dell’Italia, la risposta a chi parla di semestre improduttivo», ha commentato il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti. Un concetto che è stato ripreso anche dal ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina: «Un risultato che non era scontato e sul quale si lavorava da più di quattro anni. È una scelta che risponde alle attese degli agricoltori, dei territori e di tutti gli italiani che hanno a cuore la qualità, la tipicità dei nostri prodotti alimentari e il nostro modello agricolo. In Italia rinnoveremo il divieto di coltivazione del mais Mon810 e nei prossimi giorni ci confronteremo con i ministri Lorenzin e Galletti per procedere».
Soddisfazione con qualche distinguo
Dal mondo ambientalista a quello agricolo soddisfazione per il risultato raggiunto, pur con qualche distinguo. «È una norma lacunosa che avrà bisogno di mesi prima di essere recepita in Italia», ha commentato Greenpeace. L’entrata in vigore della nuova direttiva è prevista infatti per marzo-aprile. «È un importante passo avanti rispetto alla situazione attuale», afferma il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza. «Ma per salvaguardare l’agricoltura italiana va subito prorogato il divieto di coltivazione degli Ogm». «Gli Ogm non pongono soltanto seri problemi di sicurezza ambientale, ma sono un modello di sviluppo che è il grande alleato dell’omologazione e il grande nemico del Made in Italy», ha detto il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo.
«Pianteremo Ogm in serra»
Ma Giorgio Fidenato, «l’apostolo» degli Ogm in Italia e leader di Agricoltori Federati, ha subito annunciato che nelle prossime settimane «procederemo all’ennesima semina di Mon810, questa volta in serra. La Regione Friuli-Venezia Giulia si prepari: la comunicazione preventiva alla semina di Ogm è già pronta a essere inviata alle autorità competenti e stavolta non sarò soltanto io a procedere con questo tipo di sementi Ogm».

 

http://www.corriere.it/ambiente/15_gennaio_13/ogm-ogni-paese-ue-puo-vietarli-ok-europarlamento-7a0cfe14-9b30-11e4-bf95-3f0a8339dd35.shtml

ogm_soldi_128k_461148

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...