LA PIANTA GIUSTA AL POSTO GIUSTO

Ognuno di noi può accorgersi come il paesaggio agricolo friulano, specialmente in pianura, sia dominato dalla coltivazione del mais. L’onnipresenza di questo cereale si è talmente consolidata negli ultimi decenni che ormai ci appare naturale e immutabile, come se fosse la precisa vocazione del nostro territorio e l’unica scelta possibile. Per una sera, vogliamo provare a scardinare questa concezione, a rompere l’indottrinamento quotidiano che ci dà questo monotono paesaggio, a guardare i campi di mais per quello che sono: monocolture.

La monocoltura maidicola ha ben pochi legami con il territorio friulano. Il mais è un cereale che ha il suo luogo di origine geografica in Messico, considerata dai nativi pianta sacra degli dei e nel corso dell’addomesticazione queste popolazioni hanno creato moltissime varietà diverse. Per colore dei chicchi, dimensioni, gusto. Incurante delle sue peculiarità, la produzione della nostra regione è basata su poche varietà di mais, i cui semi sono prodotti e distribuiti da alcune multinazionali. Ricordiamo, che la maggior parte della produzione di mais è destinata ad uso zootecnico per allevamenti intesivi e al biogas. Avendo un valore aggiunto molto basso sono necessarie pratiche agricole che rendendo le piante più sensibili all’attacco di patogeni. Aumentano così i trattamenti con pesticidi e fungicidi, che riducono la biodiversità, degradano il terreno, finiscono nelle falde acquifere e sono sempre meno efficaci…..Aumentano così i trattamenti con pesticidi e fungicidi, che riducono la biodiversità, degradano il terreno, finiscono nelle falde acquifere e sono sempre meno efficaci.
In questo quadro le coltivazioni transgeniche rappresentano solo la soluzione più spinta di un sistema agricolo sbagliato e fallito.
La monocultura porta l’agricoltore a dover competere con realtà ben più globalizzate e attrezzate, schiacciandolo con ricavi sempre più bassi, costringendolo spesso ad indebitarsi.
È davvero questa l’unica strada dello sviluppo dell’agricoltura in Friuli?
La pianta giusta al posto giusto
Riflessioni sui limiti della monocolture e proposte alternative

locandinaWEB

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...